[SINGOLARMENTE] “Altrove” di Giulia Zedda

Piuomenopop per scelta editoriale non ha mai pubblicato contenuti su singoli. Ci siamo resi conto negli ultimi tempi che il momento particolare porta il mondo della musica a reinventarsi e a proporre diversamente i suoi contenuti…così abbiamo fatto anche noi 🙂
È per questo che nasce la rubrica SINGOLARMENTE, che non parla di album e live (e della seconda sappiamo perchè), ma delle piccole gocce che i vari artisti stanno rilasciando nel mare magnum della musica: i singoli.

 

“Altrove” della cantante sarda Giulia Zedda è stato realizzato durante “Sound Bocs”, la prima Music Farm a sfondo civile mai realizzata in Europa, e fa parte della raccolta contenuta all’interno del “Sound BoCS Diary”: un libro di lettura aumentata, in uscita a marzo, che conterrà racconti, fotografie, videoclip e brani creati, scritti, registrati e prodotti dai 10 artisti che sono stati ospiti a settembre 2020 della residenza artistica “Sound BoCs”.

Pur giovanissima, Giulia Zedda ha già all’attivo due Ep: “ho sedici anni e tanta voglia di fare musica. All’età di 9 anni ho inizia a studiare canto e chitarra e due anni dopo ho iniziato a prendere lezioni di pianoforte. Poco dopo ho pubblicato i miei primi due Ep e l’anno successivo ho iniziato a scrivere e comporre le mie canzoni.”

Qui una mini intervista.

 

Da dove nasce la scelta di pubblicare un singolo in un momento così delicato dove non si può suonare dal vivo?

Credo nasca dalla “noia” che provo in questo periodo e dal voler comunicare qualcosa che non riesco a parole.

Raccontaci un po’ di questo brano, quali sono le tematiche che lo hanno ispirato? 

Questo brano parla di come sia inevitabile, per i giovani come me, voler andare via da una città (grande o piccola che sia) dove non si possono realizzare i propri sogni.

Come è stato il lavoro di produzione in questo periodo? Avete dovuto lavorare da remoto? 

Si, abbiamo dovuto ma per me non è stato un problema. Mi è capitato di lavorare in questa maniera anche in passato. Giustamente è più difficile e non è come lavorare con qualcuno al tuo fianco, ma non è impossibile. In questo periodo si fa il necessario per lavorare al meglio.

Questo brano anticipa qualcosa? Uscirà anche un album nel prossimo futuro?

Non ho ancora dei progetti per il futuro; in questo periodo voglio concentrarmi sul presente senza programmare nulla.

Cosa possono fare i tuoi ascoltatori per supportarti in questo periodo complicato?

Ascoltarci e condividere i nostri lavori il più possibile.

 

Avatar
About redazione 2595 Articles
di +o- POP