[Anteprima Esclusiva] AL THE COORDINATOR, esce il video di “THE WALKER” interamente realizzato dagli studenti di un’Accademia di Belle Arti

ph. Fausto Scirchio

AL THE COORDINATOR

DA OGGI SU YOUTUBE

“THE WALKER

 

Guarda il video

 

Da oggi è online su YouTube il video ufficiale di “The Walker”, una delle canzoni contenute in “Raven Waltz” (La Lumaca Dischi / Audioglobe) secondo album di Al The Coordinator.

Il video estratto da The Walker, prodotto dagli studenti del corso di Video Music dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro sotto la direzione artistica di Sonia Golemme è frutto di un lungo e complesso lavoro portato avanti dagli studenti del corso di Video Music dell’Accademia.

Ambientato in quattro splendide location: Catanzaro, Catanzaro lido, Serrastretta e Lamezia Terme.

Il risultato è un video che mette in evidenza la profondità delle cose semplici che ci permettono di ottenere una maggiore consapevolezza di ciò che nella vita è veramente importante.

Quanto è grande il valore di una passeggiata solitaria, presi dai propri pensieri e da nient’altro?

I mille impegni delle nostre giornate riempiono le nostre esistenze e occupano le nostre menti. Diventa allora importante, quasi una necessità, trovare il tempo e le energie per vagare senza una meta precisa, senza un punto di arrivo. Soffermarci anche solo un attimo sul valore della natura che si offre ai nostri occhi ci permetterà di rinascere, di riscoprire la bellezza di un borgo antico, di un percorso di montagna, di un bosco, di un ruscello, di una spiaggia.
Così facendo non ci sentiremo mai soli ma soltanto più semplici, più veri, più umani.

 

Nicole Cuda dice:

L’idea generale è quella di raccontare l’importanza del cammino. The Walker racconta la storia di quelle persone che amano camminare in solitaria, per godere di loro stessi e di ciò che gli sta intorno, ma anche di chi ha preso la patente tardi e il cammino è l’unica soluzione per raggiungere la propria destinazione. Il videoclip vuole mostrare una persona che semplicemente cammina per la città, lungo i marciapiedi, su strade di campagna disperse nel nulla, su sentieri di montagna, sulla spiaggia morbida, e far vedere che spesso perdersi nei propri pensieri non è poi così male.

 

Credits:

Produzione: Accademia di Belle Arti di Catanzaro – Corso di Video Music 2021/2022
Interpretato da Nicola Marino
Regia: Nicole Cuda
Operatore Camera: Giuseppe Melito
Assientente Camera: Antonio Cortese
Fotografa Backstage: Natalia Ewelina Wisniowska
Montaggio/Color: Amata Gatto
Produzione esecutiva e direzione artistica: Sonia Golemme
Testi e Musica: Bernardo D’Orrico
Registrazione e Mix: Vlad KayaDub Costabile
Master: Andrea De Bernardi
Label: La Lumaca Dischi

 

Guarda le foto di backstage a cura di Natalia Ewelina Wisniowska

 

Il disco,“Raven Waltz”, si presenta come un valzer oscuro e ventoso, un orizzonte sonoro fatto di folk, bluegrass e country mischiati da voce, chitarra e banjo sono le fondamenta di questo disco.

Con questo secondo lavoro discografico prosegue il racconto folk di formazione americana del suo predecessore “Join The Coordinator”: nuove composizioni scritte ed arrangiate con un vestito tradizionale, ma più ampio: oltre a chitarra, banjo e mandolino (e qualche percussione), Al The Coordinator, infatti, si è avvalso della collaborazione del gruppo bluegrass calabrese Muleskinner Boys (Giuseppe Romagno alla dobro, Alessio Iorio al contrabbasso, Mario D’Orrico al mandolino) e del violino di Piero Gallina, del piano Rhodes di Paolo Chiaia e del piano, dell’harmonium e della Solina di Dario Della Rossa (Brunori Sas).

“Raven Waltz” è composto da 10 braniscritti e arrangiati da Aldo D’Orrico, eccetto The Riddle Song (traditional) and Don’t Worry Baby(Beach Boys). Ecco la trackist completaJumping Red Spiders; The Walker; Little Wonder; (I Always Wanted To) Stay; At Home; The Riddle SongSigourney Wright; Don’t Worry Baby; Smile Today; Mornings; Raven Waltz. Registrato e missato al Kaya Studio (Cosenza) da Vlad “KayaDub” Costabile e Francesco Malizia: entrambi si sono occupati anche della produzione per La Lumaca Dischi insieme ad Aldo D’Orrico. Masterizzato da Andrea Bernie De Bernardi at Eleven Mastering Studio (Busto Arsizio).

Al The Coordinator è Bernardo “Aldo” D’Orrico. Aldo D’Orrico nasce nel 1979 a Cosenza. Una chitarra decisa ma incontentabile al servizio di una voce acuta e graffiante. Dopo aver consumato un po’ di walkman con le prime musicassette di rock, musica d’autore, metal, punk e tutta quella roba che da piccolo ti cambia il modo di pensare, all’età di 13 anni imbraccia la sua prima chitarra. I palchi degli esordi, quelli polverosi di fine anni ’90, li attraversa con i thrashers Diastasia, per poi fondare i Miss Fräulein, dalla cui formazione nascono due album autoprodotti (Tob Was My Monkey Aprofessionaldinnerout) e un terzo per Mk Records e Indipendead Records, The Secret Bond. Il gruppo si esibisce in di concerti in tutta Italia e partecipa ad importanti festival quali l’Heineken Jammin’ Festival, l’YpsigrockArezzo Wave etc. Aldo prende lezioni dal maestro Lutte Berg e perfeziona i suoi rudimenti di blues e rock’n’roll nei Texaco Jive di J.J. Guido, vera formazione-scuola per musicisti, che diventa internazionale quando la band è chiamata ad accompagnare le tournée italiane della cantante newyorkese Amy Coleman. Innamorato di Beatles, Pink Floyd, Beach Boys e Flaming Lips, ma anche di folk, blues e R’n’R, scopre il Bluegrass, fondamento di molta musica made in USA. Nel 2008 fonda insieme a Mario D’Orrico (mandolino) i Muleskinner Boys, con cui porta in giro il verbo del bluegrass; genere, questo, di cui apprende i segreti dal grande chitarrista acustico Russ Barenberg. Fa inoltre parte con la sua chitarra del progetto Kyle di Michele Alessi (Captain Quentin), della party band I Tulipani e dell’ensemble 4+20 con Mirko Onofrio e Stefano Amato (entrambi nella Brunori Sas). Al The Coordinator è il suo inaspettato, fragrante cammino solista, iniziato nel 2016 con l’album Join The Coordinator per La Lumaca Dischi.

 

 

 

 

 

Informazioni su redazione 3657 articoli
di +o- POP